Il ruolo della cantina

La Cantina di Nizza da cinquant’anni sa che il compito che si è scelta è traghettare nella modernità il mondo antico e pieno di segreti della tradizione del “far vino”. Un ruolo che per molto tempo è stato codificare segreti e tecniche di vinificazione a volte vaghe e arcaiche, spesso frutto della genialità e della sapienza di chi da sempre “sa cosa è meglio” anche se non ne sa il perché. Tramandandole, migliorandole grazie alla tecnologia e alla ricerca enologica. Un compito che nel tempo è divenuto ancora più delicato e che oggi significa salvaguardare la radice antica di questa cultura, impedire che venga stravolta.

A cominciare dall’unicità dell’ambiente collinare. Ricordando allo stesso tempo l’importanza della crescita e dell’evoluzione. Lentamente, senza cedere a mode nuove o a nostalgici “revival”, la cantina si apre. Ai cambiamenti ma anche alle curiosità di un nuovo turismo che vuole conoscere, scoprire, capire ciò che si beve.  La Cantina di Nizza è così testimone del passato e interprete del futuro della cultura e della vita di un pezzo di Piemonte.