Si respira ancora l’aria delle fiere contadine veraci, il primo fine settimana di dicembre a Nizza Monferrato. È l’antica tradizione nicese della fiera grande del bestiame, che fin dal Seicento distingueva Nizza dal resto del Piemonte. In questa piccola cittadina del Monferrato infatti l’allevamento ed il mercato del bestiame erano da secoli i valori attorno ai quali girava quasi tutta l’economia locale, insieme ovviamente agli altri prodotti di eccellenza quali il cardo gobbo ed il vino. Anche oggi però l’allevamento ed il mercato dei bovini continua ad essere uno dei fiori all’occhiello di un territorio votato all’enogastronomia.

Domenica 07 dicembre quindi appuntamento a Nizza Monferrato per una rassegna che vedrà la presenza di numerosi capi degli allevatori della zona. La Fiera inizierà con l’arrivo dei bovini in Piazza Garibaldi: verranno giudicati da una giuria formata da esperti del settore. Successivamente la premiazione dei capi migliori, tre per ciascuna delle sette categorie. Inoltre saranno riconosciuti, con premi speciali, il Bue di razza piemontese più pesante, il gruppo di bovini di razza piemontese più numeroso e il miglior capo macellato e venduto a Nizza Monferrato – riservato ai macellai nicesi. Si procederà alla passerella dei capi premiati in un’apposita area recintata sempre in Piazza Garibaldi. Alle ore  13.00 verrà servito, sotto il Foro Boario, il pranzo: carne di manzo piemontese battuta al coltello, agnolotti in brodo, gran bollito misto con bagnèt, frutta. Ovviamente il tutto accompagnato dai vini dei viticoltori nicesi. Quest’anno la manifestazione si realizza anche grazie all’IMA, Istituto di Marketing Agloalimentare della Regione Piemonte.

Per informazioni e prenotazioni Ufficio Agricoltura tel. 0141 720.500 (dal lunedì al venerdì) e Ufficio Informazioni Turistiche tel. 0141 727516 (il sabato e la domenica).